lunedì 14 luglio 2014

A proposito di Joyce (e delle ragioni dell'esilio)

Un partire costante, un viaggiare ininterroto, una fuga
Sarà di James Joyce a Zurigo che mi occuperò prossimamente.
Narrativa in formato breve, minuscoli frammenti (tre racconti pubblicati su antologie uscite in America e in Francia e poi ebook, storie brevi, o troppo lunghe per lasciare indenni dopo la scrittura)
E luoghi.
Quest'anno è uscita Bologna segreta.

Saranno nuove partenze, molto presto.
Sempre fra le viscere di un'illusione

Solo rose bianche

Ho scritto tanto anche se adesso la scrittura è più difficile di un tempo, fluisce con difficoltà e fatica, brucia la pelle, coinvolge sensi e bisogni, coinvolge la paura, il passato, e il tempo che si sovrappone e si sbriciola adagio, diventa solo invenzione, non tempo.
Uscirà presto. Questo. La rosa bianca è una costante
Informerò, insieme al resto.
Intanto, le novità di Errant Editions le trovate qui
La piccola casa editrice digitale continua la sua strada, alla ricerca di storie, progetti e sogni.

tracce/immagini/ navigazioni

Su questo blog rimangono tracce di passato, link antichi. Non li cancello. Non so perché non aggiorno, non decido un restyling, Potrei. Mi fate la gentilezza di leggerlo in tanti. Mi arrivano mail, messaggi. Eppure.
Nel tempo che scorre cambio io, cambiano i capelli, cambiano le storie. Ogni tanto scrivo recensioni qui, potrei scriverle anche qui, in questo spazio che vuol farsi raccoglie tracce, che si fa contenitore.
C'è altro e di più sicuramente qui
Sono stata così, per un po'
Ed è stato come tornare indietro nel tempo, quel rosso -adolescente, quel colore delle origini.
Adesso mi diverto sempre a giocare con le foto.

I capelli sono di nuovo scuri, e porto al collo un dono che mi è caro, di cui nulla posso dire, forse, di questo dono si trova traccia in qualche romanzo, in qualche ebook, in qualche storia- frammento che ho seminato nel tempo.
E ancora.
Più recente, quasi seria.
Le foto sono appunti e rincorse contro il tempo, o insieme al tempo. Le scatto, mi piace fermare sempre la parte del corpo che parla, che vorrebbe urlare la storia, (o le storie) che non riesce a dire.
Questo, per chi arriva qui da poco, per chi torna, per tutti. Intanto.


domenica 19 gennaio 2014

La riscoperta: Francesca Mazzucato. Il nuovo romanzo 2014 appena uscito

La riscoperta: Francesca Mazzucato Ebook:pdf, pdf-2gg, pdf-7gg, pdf-15gg, epub, epub-2gg, epub-7gg, epub-15gg, mobi Giraldi Editore
 Liliana è una “eccentrica” settantenne, vedova, con due figli e una nipote che adora. Vive una vita ricca di amici, feste, giardinaggio, serate allegre di burraco, impegno sociale: un’esistenza piena, quasi a voler dimenticare la dura realtà della vecchiaia, che comunemente si restringe a scenari di solitudine, malattia e morte. Ma questa fase della vita di Liliana viene ancora di più vissuta e riscoperta nella sua particolare bellezza e unicità, quando a una serata tra amici conosce Cesare, suo coetaneo, uomo attraente, galante, colto... e sposato. Tra i due nasce fin da subito un legame fatto di piccoli rituali da giovani-vecchi innamorati, che poco alla volta prende le forme di una vera e propria passione travolgente, sentimentale e sessuale, che la terza età, le rughe, la fragilità fisica e il tempo che si restringe, non impediranno di vivere pienamente, con infinito stupore, gratitudine, gioia di vivere, fino all’ultimo.

Francesca Mazzucato, grande narratrice dell’erotismo e della corporeità, ci svela in questo libro l’amore e la sessualità nella vecchiaia, scoprendo mondi e scenari sorprendenti e molto spesso nascosti, ignorati, negati socialmente; con la classica forza della sua narrazione, entriamo in un mondo che non ci aspetteremmo e ne rimarremo sorpresi, come è accaduto ai due indimenticabili personaggi.

domenica 25 novembre 2012

Ricapitolando

Non scrivo da molto,non aggiorno da troppo.Questa pagina è importante.Ci sono nuovi link,altri da sosituire.Troverò il tempo di farlo con metodo e attenzione?Al momento sto scrivendo da un treno notturno.Domattina,a Parigi.Per lavoro e per piacere.Incontri per Errant Editions, proposte di consulenze.Approfitto di questo momento ma presto inserirò ogni cosa.Le tracce più importanti e recenti.Le scritture.
Per adesso,potete seguirmi su Desiderosamente.it e cercarmi su Pinterest.
Il resto, a seguire.Molto presto.

lunedì 13 febbraio 2012

Consulente co-responsabile comunicazione digitale Historica Edizioni


COMUNICATO STAMPA

HISTORICA EDIZIONI AFFIDA LA COMUNICAZIONE 
DIGITALE A UN NUOVO CONSULENTE 
Historica edizioni ha nominato un nuovo consulente co-responsabile alla
comunicazione digitale della casa editrice.
Si tratta di Francesca Mazzucato, già direttrice della collana Cahier di viaggio, che si
occuperà della gestione dell'immagine di Historica su internet curando in particolare i
social network.
Il direttore editoriale Francesco Giubilei si è dimostrato entusiasta della nuovo accordo
raggiunto:
“Con questo accordo dimostriamo tutto il nostro interesse per la comunicazione digitale e 
in particolare per le nuove forme di comunicazione, social network in primis, che 
riteniamo fondamentali per lo sviluppo della casa editrice”.


“L'accordo - continua Giubilei – conferma altresì il rapporto di collaborazione instaurato
con Francesca Mazzucato che dura ininterrottamente da quattro anni a conferma della
sua professionalità, del suo impegno e dedizione al progetto”.
Francesca Mazzucato ha maturato negli anni una vastissima esperienza nel campo della
comunicazione, in particolare in ambito editoriale.

domenica 20 novembre 2011


E' uscito, da fine mese sarà disponibile in tutte le librerie:adesso si può ordinare qui.
C'è stata l'anteprima assoluta a Bologna il 10 novembre, è uscito una segnalazione su Il Resto del Carlino, su For Men Magazine di Novembre e, da pochissimo, una segnalazione recensione sul sito del mensile Max. Molto gradita. Si può leggere qui

Sul romanzo tornerò. E', forse, il libro per me più importante, o, sicuramente, uno dei tre che ritengo tali. Ma si sa, non si deve mai chiedere all'autore. Sono già al lavoro su un nuovo progetto.
Sempre per Giraldi editore.