Translate

lunedì 11 luglio 2011

epic of the fall /again





Cado.Porte chiuse a chiave e un corpo che non riconosce il giorotondo, che si raggruma in angoli di salvezza, che si carezza di rado, che si guarda laterale, che si vorrebbe far male ma si frena, che drena gli scivolamenti crudeli, immagini che non mi possono sentire, moviole da avvertire che si devono riavvolgere e buttare. Foschie nella testa, brume. Scivolare adagio. ( arte sottile), magia di Giacometti quando lui solo mi tirava fuori dal nascondiglio e mi diceva che no, non sarei caduta, che mi potevo fidare. Annuivo e seguivo, kunsthaus e altrove, ma soprattutto lì, a guardarlo per ore incantate.