Translate

sabato 19 maggio 2018

Progetto estetico [futilità necessarie]

Rivoglio i capelli lunghi
Chiari e lunghi, così, forse appena più biondi
In fondo è stato poco, pochissimo tempo fa.
Cerco silenzi adeguati, frazioni impercettibili di pace, tutto l'amore degli istanti

Attese

Sul lungomare
I cambiamenti e le pause

martedì 15 maggio 2018

Citazioni [ Spagna 2018. Fra amate scrittrici]

https://lector24.com/blog/2018/04/18/erotismo-descarriado-eros-una-vez/

È un piacere scoprire per caso di essere stata citata, fra grandi scrittrici europee che amo molto, solo un mese fa
Si parla di erotismo, e io da anni sento stretta questa definizione.
Ho scritto di luoghi, di donne e passioni.
Ho scritto e basta.
Ho lasciato passare le emozioni attraverso il corpo.
Il pericolo, anche
Ma qualsiasi definizione serve a sintetizzare, ad aprire strade e memorie.
Quindi, grazie sempre

Una recensione spagnola

http://meaburroyleo.blogspot.it/2012/12/hot-line-historia-de-una-obsesion-de.html?m=1

Su Frontiera e le altre mappe

Paoĺo Melissi, giornalista, scrittore, direttore di Satisfiction su Frontiera e, più in generale sul mio scrivere i luoghi

Credo che il termine più adatto per esprimere il mio punto di vista sulla scrittura di Francesca Mazzucato, e in questo caso sulla “scrittura di luoghi” di Francesca Mazzucato, sia “stato di Grazia”. E’ il primo “senso” che riesco a dare a ciò (e al come) che scrive in questo suo Frontiera. Ventimiglia, Mentone e altri lembi o confini, edito da Historica. E’ stato di grazia la sua – sì confesso questa mia ammirazione – dell’osservare, del vivere dentro i luoghi, del farne un panorama e un orizzonte personale e al contempo un’opera d’arte. Francesca Mazzucato – anche in questo lembo d’Italia come in altri a lei cari – stabilisce un rapporto fatto di sguardo, di interrogazioni, di esplorazione, di dialogo. Certe sue pagine sarebbero altrettante foto di Luigi Ghirri o di Vivian Maier, tanto per trovare due possibili paralleli espressivi. E, insieme, queste parole-immagini, costruiscono dei luoghi – per dirla con Elémire Zolla, le loro Aure.

Paolo Melissi

Attese #1

2018
Spazi di attese.
Parentesi nella città del ponente estremo